Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

UNA CLASSICA DOMENICA MATTINA

29 Maggio @ 10:30 am 30 Maggio @ 12:00 am

🎻UNA CLASSICA DOMENICA MATTINA🎻
Rassegna di matinée di musica classica a colazione.

☕🥧 La Domenica mattina il Campo dei Girasoli profuma di caffè, biscotti e torte dal sapore di una volta…potrete godere di un dolce risveglio accompagnato da un concerto di musica classica

🎺 29 MAGGIO ore 10:30
QUARTETTON

Il quartetto di clarinetti, solitamente composto da 3 clarinetti soprani + 1 clarinetto basso, è una formazione semplice ma versatile ed incisiva, dove la musica spazia dalle trascrizioni di ouverture e arie classiche, al blues e al rag-time, se non anche di partiture originali.

Il Quartetton, formato interamente da allievi della classe del M. Luca Lucchetta – docente di clarinetto del Conservatorio Pollini di Padova – nasce nel 2021 dall’idea di fare musica insieme e perfezionando al tempo stesso il repertorio di questa importante formazione.

Ilaria Ferrari (I° clarinetto): Originaria della provincia di Ferrara, nata nel 1997, inizia gli studi musicali a 11 anni nella scuola media ad indirizzo musicale di Voghiera con Domenico Urbinati per poi continuare lo studio dello strumento privatamente fino ai 19 anni. Nel 2016 si iscrive al conservatorio di Ferrara con il M° Claudio Conti.
Nel 2019, prima di completare il percorso accademico triennale, si trasferisce al conservatorio Cesare Pollini di Padova sotto la guida del M° Luca Lucchetta dove tutt’ora sta completando il percorso Biennale. Sempre col M° Lucchetta, per la tesi di laurea triennale, ha studiato anche il clarinetto antico e sotto la guida del M° Claudio Tassinari (cl. piccolo del teatro La Fenice) ha iniziato lo studio del clarinetto piccolo. Nel 2021 ha partecipato ad alcune produzioni musicali con l’Opv e con il Maggio Fiorentino. Tra le altre esperienze importanti ha partecipato alla prima edizione della Ferrara Chamber Euyo in cui ci hanno fatto lezione i professori dell’Euyo e della COE (Orchestra da camera d’Europa).
Ha partecipato a diverse masterclass, sia singole che di musica da camera, di Maestri conosciuti come: Paolo Beltramini (1° clarinetto dell’OSI), Fabrizio Meloni (1° clarinetto del teatro La Scala), Riccardo Crocilla (1° clarinetto dell’Orchestra del Maggio Fiorentino), Alessio Vicario (1° clarinetto del teatro Massimo di Palermo), Roberto Valeriani (ex primo oboe dell’Orchestra del Comunale di Bologna) ed Alina Company (1° violino del Quartetto di Fiesole).

Giacomo Cozzi (II° clarinetto): Nato a Latisana, in provincia di Udine, nel 1999, inizia gli studi musicali all’età di otto anni. Si diploma con lode al conservatorio Jacopo Tomadini di Udine sotto la guida del M° Davide Teodoro.
Collabora con numerose orchestre nel nord-est, quali l’Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani, Orchestra AUDiMuS, OPV Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra giovanile Filarmonia Veneta. Con il quartetto Clartet e con la pianista Elisabetta Chiarato risulta vincitore di premi e concorsi musicali.
Attualmente sta completando la sua formazione al biennio accademico presso il conservatorio Cesare Pollini di Padova nella classe del M° Luca Lucchetta.
Ha inoltre partecipato a masterclass di Maestri conosciuti come: Fabrizio Meloni (1° clarinetto del teatro La Scala), Vincenzo Paci (1° clarinetto del teatro La Fenice), Calogero Palermo (1° clarinetto della Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam), Luca Milani (1° clarinetto dell’orchestra della RAI) e Karl Leister (ex 1° clarinetto della Berlin Philharmonic Orchestra).

Guido Seguso (III° clarinetto): Nato a Mestre nel 1997 inizia gli studi musicali all’età di 13 anni approcciandosi prima al pianoforte e successivamente, a 17 anni, al clarinetto sotto la guida del M° Giorgio Levorato presso il liceo musicale Marco Polo di Venezia. Nel 2020 dopo aver completato gli studi di pianoforte, diplomandosi con 110 e lode, sotto la guida del M° Massimo Somenzi nel conservatorio Benedetto Marcello di Venezia si iscrive al conservatorio Cesare Pollini di Padova per continuare anche gli studi del clarinetto col M° Luca Lucchetta.
Durante gli studi iniziali col clarinetto ha avuto l’opportunità di far parte del Laboratorio Orchestra Venezia (LOV) suonando numerose volte presso la Foresteria Valdese (palazzo Cavagnis) di Venezia, il Palazzo delle Prigioni di Venezia e le Sale Apollinee del teatro La Fenice.
Durante il triennio di pianoforte ha avuto la possibilità di esibirsi anche in veste di clarinettista suonando con l’orchestra del conservatorio presso il teatro Malibran di Venezia ed in veste solistica presso le Sale Apollinee per aver vinto il secondo premio ex aequo al concorso di musica da camera “Premio Adriatic LNG” presso il conservatorio Francesco Venezze di Rovigo.
Ha partecipato a delle masterclass di clarinetto avendo modo di conoscere i Maestri: Fabrizio Meloni (1° clarinetto del teatro La Scala), Vincenzo Paci (1° clarinetto del teatro La Fenice) e Fabio Di Casola (1° premio al concorso internazionale di Ginevra e attualmente insegnante al conservatorio di Zurigo).

Sandro Di Silvestro (IV° clarinetto/clarinetto basso): Nato a Taormina nel 1997 si avvicina alla musica in tenera età grazie alla tradizione bandistica del paese e inizia il suo percorso musicale al conservatorio Arcangelo Corelli di Messina dove ha avuto la possibilità di studiare col M° Michele Marelli.
Decide di proseguire gli studi accademici a Ferrara dove consegue la laurea triennale di clarinetto con votazione 110 e successivamente intraprende il percorso accademico di secondo livello al conservatorio Cesare Pollini di Padova sotto la guida del M° Luca Lucchetta dove si specializza in clarinetto basso approfondendone lo studio col M° Stefano Cardo.
Ha partecipato a delle masterclass con: Davabugi Clarinet Quartet, Enrico Maria Baroni (1° clarinetto dell’orchestra della RAI), Fabrizio Meloni (1° clarinetto del teatro La Scala).

programma:

– Aragonaise
dalla suite dell’Opera “Carmen” di George Bizet, arr. Marco Mazzini
– In the Hall of the Mountain King
dall’op. 46 di Edvard Grieg, arr. Ioan Dobrinescu
– Send in the Clowns
di Stephen Sondheim, arr. Gareth Brady
– Largo al factotum
dall’Opera “Il Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini
– Danza Ungherese n.5
di Johannes Brahms, arr. Marco Mazzini
– Roumanian Folk Dances
di Béla Bartòk, arr. Marco Mazzini
I. Joc Cu Bata
II. Braul
III. Pe loc
IV. Buciumeana
V. Poarga Romaneasca VI-VII. Maruntel
– Tik Tak Polka
dall’op. 365 di Johann Strauss, arr. Ioan Dobrinescu
– Palm Leaf Rag
di Scott Joplin, arr. Marten King
– Quartet for 3 clarinets and Bass Clarinet
di Paul Harvey
I. Prelude
II. Waltz
III. Scherzo
IV. Toccata and Fugue

Evento in collaborazione con APS PLAY e Associazione U-Mus Umanità in Musica

via Bainsizza 31
Padova, 35143 Italia
+ Google Maps
Visualizza il sito del Luogo

0 risposte su “UNA CLASSICA DOMENICA MATTINA”